Dai muri della strada, alle tele passando però per la calligrafia, ecco come una passione interiore sia diventata un vero e proprio marchio di fabbrica.

Opere all’apparenza astratte, ma intrinseche di significati profondi, pittura e gestualità emozionale e impulsiva in contrapposizione alla scrittura rigorosa e precisa, questi sono due linguaggi universali di comunicazione, la forza delle parole abbinata alla decisione delle pennellate e la matericità del colore  che si fondono in un unico elemento, l’uno che rafforza l’altro.


Le parole nei libri servono per descrivere scene e personaggi, creando un’immagine nella nostra mente, Gep invece realizza le sue opere fisicamente con l’armonia delle lettere stesse, creando un linguaggio universale, tramandando secoli di conoscenza e di storia.

Tra le sue opere più recenti troviamo i “calligrammi” forme, oggetti, persone, simboli ricreati dall’armonia delle lettere che non sono casuali, ma studiate in abbinamento al soggetto da realizzare, attraverso aforismi, citazioni e parole ad asse legate. La poesia racchiusa in una forma.


Numerose sono le collaborazioni artistiche e lavori su commissione per conto di enti pubblici e privati, ditte e grandi marchi italiani e non, tra questi ricordiamo il lavoro per la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, Vans Italia, Jegermeister, IED Como, Casa Milan, Bullfrog, inoltre è stato protagonista con la sua arte calligrafica nel video della canzone “Sally” di Vasco Rossi ricantata da Fiorella Mannoia per il suo tour 2017 in tutta Italia.



OK

Questo sito web fa uso di cookies. Si prega di consultare la nostra informativa sulla privacy per i dettagli.